Gestione stomie

Molte persone che leggeranno questo articolo è probabile che non abbiamo mai sentito parlare della gestione stomie, che è un qualcosa di molto delicato che chiunque lavora in ambito di assistenza sanitaria, anche domiciliare come vedremo conosce bene, così come conoscono questa questione le persone che l’hanno vissuta in prima persona o anche per interposta persona e quindi magari per una persona vicina.

 Infatti questo tipo di gestione riguarda dei servizi di assistenza sanitaria che possono essere eseguiti anche a domicilio per la fortuna di molte persone che avrebbero difficoltà a spostarsi da casa loro o che comunque non vogliono rimanere ricoverate in ospedale, perché giustamente vogliono rimanere con la famiglia e nelle loro quattro mura.  Nello specifico si tratta di creare una stomia e c’è un’apertura chirurgica sulla parete addominale della persona, che gli servirà a poter eliminare sia l’urina che le feci, perché impossibilitata a farlo in altro modo per la situazione clinica nella quale si trova. Possiamo capire in qualcosa di molto complesso da eseguire e non è che non possiamo apprendere in autonomia, come si potrebbe apprendere a fare una puntura quanto per capirci.  Infatti servono dei professionisti che in questo caso sono degli infermieri che sono disponibili a venire fortunatamente anche a domicilio e parliamo di infermieri specializzati che vengono definiti infermieri stoma terapisti. Parliamo di professionisti che si occuperanno di tutto questo processo che riguarda una valutazione del paziente o della paziente in primis, che comunque è molto importante perché non tutte le situazioni di partenza sono uguali Dopo questo primo passo molto importante poi si potrà pianificare un percorso di gestione e cura delle stomie, così da insegnare anche alla famiglia quando un infermiere non c’è, come gestire il tutto.  Ed è molto importante soprattutto per quelle persone che hanno problematiche legate a un cancro alla malattia di Crohn, o anche per altre patologie all’intestino per le ulcere, tutte patologie che appunto portano delle difficoltà alle persone che per eliminare le feci e le urine hanno bisogno di tutto ciò.Gestire una stomia richiede delle competenze ben precise Come dicevamo dal titolo di questa seconda parte e come abbiamo spiegato nella prima, servono competenze specifiche per la gestione di una stomia e quindi se ne abbiamo bisogno semplicemente quello che dobbiamo fare è cercare degli infermieri specializzati, che supporteranno il paziente o la paziente e la sua famiglia in tutto e per tutto, anche per esempio per quanto riguarda scegliere il dispositivo di raccolta più adatto, o dando dei consigli sulla cura e anche sulla dieta Per quanto riguarda la ricerca di questi professionisti ormai ci sono anche delle cooperative che si occupano loro a cercarle al posto nostro, dopo che gli abbiamo spiegato le esigenze che abbiamo e anche il budget che abbiamo a disposizione. Così come ad esempio si potrebbero anche occupare delle questioni burocratiche ed economiche, ma anche pensiamo a quando un infermiere non ci può andare perché è in malattia, si occuperanno di trovare un sostituto o una sostituta.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Infermiere  data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)

CHIAMA ORA
WHATSAPP
EMAIL